• ( +39 ) 030 777 8698
  • info@naluf.it
  • Realizzazione siti internet - App Mobile - Grafica a Brescia

Facebook: differenza tra profilo privato e pagina

facebook
novembre 23, 2017

Facebook: differenza tra profilo privato e pagina

La mia “navigazione” quotidiana su Facebook mi ha portata a constatare che moltissime persone sono presenti sul social facendo un uso non corretto del proprio account privato e della pagina.
Spero, con questo articolo, di fare un po’ di chiarezza in merito al corretto utilizzo di Facebook.
Facebook ha creato il profilo privato e la pagina personale con obiettivi e finalità diverse e per differenziare la persona dall’azienda.

Il profilo privato è personale e dovrebbe rappresentare una persona, non un’azienda o un’attività.
La pagina, invece, rappresenta un’azienda, un ente, una causa sociale, un personaggio pubblico ecc.

Il profilo non è visibile a chi non è collegato a Facebook in quanto è legata strettamente al rapporto di amicizia (virtuale) su Facebook. Esempio: Se Paolo è amico di Luca ciascuno dei due può vedere le cose pubblicate dall’altro. L’unico modo che ha Facebook per capire se una persona è o meno amica di un profilo, è quella di identificare la persona dopo il login e questo può succedere se il profilo è pubblico.

La pagina è sempre visibile, anche a chi non è iscritto a Facebook, anche se è possibile mettere dei paletti e decidere se farla visualizzare. Essendo una pagina aziendale e trattandosi di comunicazione, ritengo sia importante che tutti possano visualizzare la nostra pagina.

Il profilo, ad oggi, ha un limite di massimo 5mila amici, mentre la pagina non ha limiti di fan.

Il profilo ha gli amici. Il rapporto di amicizia, come già scritto, è bidirezionale: se Paolo e Luca diventano amici acconsentono reciprocamente a rendere visibili i loro post/foto etc. all’altro. Inoltre, ogni qualvolta uno dei due pubblicherà qualcosa sul proprio diario, all’altro comparirà la notizia sulla propria home page. Ipotizziamo che il ristorante Pinco Pallino, sbagliando, abbia creato un profilo privato anziché la pagina aziendale. Paolo, per poter essere aggiornato sulle novità pubblicate dal profilo del ristorante, dovrà chiedergli l’amicizia e permettere allo stesso di vedere il suo profilo.

La pagina ha i fan: non gli amici. Il rapporto non è bidirezionale, ma unidirezionale, ossia il fan cliccando su MI PIACE nella pagina che intende seguire, riceverà gli aggiornamenti della stessa nella sua Home Page, senza dover condividere le informazioni del proprio profilo.

Utilizzando il profilo privato è possibile chattare privatamente con gli amici, mentre con la pagina non è possibile chattare con i propri fan.

Con il profilo privato è possibile, in gergo, taggare(cioè citare, linkare) i propri amici e fan page. La pagina non può taggare i profili, nemmeno quelli dei fan, ma solo le pagine. Può al massimo rispondere pubblicamente ad un fan che abbia scritto sulla sua pagina o abbia commentato un post.

Il profilo privato può mandare messaggi privati ad altri profili ed alle pagine. La pagina non può farlo. Può solo rispondere a messaggi privati che gli utenti gli hanno scritto mediante l’apposito pulsante (se attivato) MESSAGGIO.

Il profilo non permette di vedere le statistiche di accesso allo stesso. La pagina dispone delle stastistiche “insight” che ci offrono un quadro preciso della vita della nostra pagina, dell’attività dei fan e del loro gradimento.

Meglio una pagina Facebook o un profilo personale?
Prima di rispondere a questa domanda è necessario aver ben chiaro in mente che il profilo personale è il tuo spazio privato in cui interagire con amici e conoscenti e non è un luogo pubblico dove far pubblicità o promuovere i prodotti. E’ stato creato da Facebook per intrattenimento e per permetterti di socializzare con gli altri.
La pagina invece serve a scopo di business e di promozione di attività o marchi, è un po’ come aprire un’attività reale sul web.
Mantenere un account personale per scopi diversi da quelli tipici di un utente privato costituisce inoltre una violazione della dichiarazione e dei diritti di responsabilità di Facebook. Continuando ad utilizzare il tuo profilo personale per rappresentare un soggetto diverso da te stesso, puoi rischiare di perdere in modo permanente l’accesso al tuo account e a tutto il suo contenuto.

Mi auguro di esservi stata utile…!

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter?

© Copyrights Naluf 3.0